Unica e necessaria.

Cuglieri, Casa di Funtan’e s’ozzu”. Da diversi anni siamo di casa nella struttura gestita dai Padri Concezionisti: ci accoglie nel periodo estivo per il camposcuola degli adolescenti e dei giovani della parrocchia. Anche quest’anno! Il gruppo dei ragazzi (14-17 anni) che si sono impegnati per l’attività estiva dell’oratorio, guidato da 6 animatori hanno condiviso dal 21 al 24 luglio casa, attività, preghiera, amicizia e tutto lo scorrere delle 24 ore nel’esperienza formativa e di vita, unica e impagabile, costituita dal camposcuola. Giornate intense trascorse insieme, scandite da preghiera, attività di riflessione e di confronto attorno ai temi della scoperta di sé , dell’amicizia e della fede, e caratterizzate dalla collaborazione attiva di tutti che ha riguardato la pulizia della casa, le mansioni in cucina e, soprattutto, il coinvolgimento nelle attività. Il racconto dei ragazzi rispetto alle esperienze più significative vissute va dal confronto nei gruppi al deserto nel Castello di Montiferru, dalla mattinata dedicata ai temi dell’amicizia e dell’amore nel fresco di San Leonardo all’adorazione dell’ultima notte di campo. Per ognuno di loro il dono di un incontro particolare con Dio, di un tassello importante nel loro cammino di crescita e di una rinnovata disponibilità a sapersi legato agli altri ragazzi del gruppo con una missione specifica: essere amici e testimoni di gioia nel nostro oratorio e quartiere. Sono stato contento e grato del dono di Andrea e Giorgia, di Vanessa e Gaia, di Matteo Rita e della piccola Anna che hanno accolto l’invito e la chiamata a farsi compagni di strada, sereni, competenti e ricchi di vitalità e di fede, per i ragazzi del gruppo! E Grazie di cuore a Margherita e Maria per il servizio prezioso e importantissimo di cuoche. Segno di una parrocchia che desidera e si spende per l’educazione di vita e di fede delle nuove generazioni.

don Emanuele

Precedente News! Successivo News!